5 anni dal disastro Torre Piloti a Genova e l’importanza della memoria

7.5.2018-a-Genova-Fiaccolata-in-memoria-delle-vittime-del-crollo-della-torre-piloti-VTS-www.lavocedelmarinaio.com_.jpgMentre la città ed il porto di Genova sembrano volersi lasciare alle spalle quanto avvenuto la tragica notte del 7 maggio 2013 e si cerca una collocazione definitiva della nuova Torre Piloti, c’è chi invece continua a lottare per avere verità e giustizia sulla vicenda dell’abbattimento della struttura in cemento e vetro da parte della nave-cargo Jolly Nero dei Messina. Nel palazzo del tribunale di Genova, dopo aver da pochi mesi dato lettura alla prima sentenza che ha affermato la responsabilità penale dei membri dell’equipaggio della nave mercantile e del pilota portuale, si sta proprio in questi giorni celebrando la lunga serie di udienze preliminari nel cosiddetto “processo bis”, che ha portato sul banco degli imputati le più alte cariche portuali ed un bel pezzo di Stato, i progettisti della torre VTS, il collaudatore della struttura, e quanti altri erano preposti alla vigilanza sulla sicurezza degli addetti al lavoro, contribuendo alla morte di chi si trovava sul luogo di lavoro a fare il proprio dovere.

Unknown.jpegLa città di Milazzo, terra natale di Giovanni Tusa, uno dei militari deceduti nel disastro, nel gennaio scorso ha intitolato una piazza e dedicato un monumento alla memoria del suo giovane caduto; l’opera rappresenta una stilizzazione di ciò che è successo il 7 maggio del 2013, giorno della tragedia, la nave, la torre, l’impatto ed in cima le 9 anime strappate agli affetti dei loro cari, alla musica ed alla vita. Non si può e non si deve dimenticare, e con il monumento si è voluto in qualche modo congelare il tempo lanciando un insegnamento, un monito alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Adele Chiello Tusa, questa sera 7 maggio 2018, ha organizzato una solenne fiaccolata proprio nel piazzale del porto antico di Genova e, ancora una volta con le sue sole risorse economiche, celebrare proprio a Genova la importante ricorrenza, un giorno della memoria sulla assurdità umana e la evitabilità di certe tragedie: “Genova crollo Torre VTS, molo Giano 7 Maggio 2013 ore 22:59,42 secondi, una data di cui si dovrebbe avere memoria di una tragedia immane. Memoria della morte di nove lavoratori che hanno dato un gran contributo a questa società, al porto di Genova, cuore pulsante della città. Sono solo trascorsi cinque anni, ed è già calato il silenzio totale su questa tragedia, la cui memoria fa terribilmente paura. L’Italia tutta ricorda i propri morti, ma proprio nel luogo del terribile evento viene volutamente dimenticato, ci si gira dall’altra parte, per non guardare la realtà di ciò che è accaduto e soprattutto perché è accaduto. Il silenzio non è indice di trasparenza, seppellire la verità con le sue vittime, i loro nomi e la loro memoria non è dignitoso. NON DIMENTICHIAMOLI Giuseppe, Gianni, Davide, Daniele, Marco, Michele, Maurizio, Francesco, Sergio”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News, TORRE PILOTI - processo BIS e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...